Cerca sul sito:

OndaCalabra.it

arte, cultura, musica e spettacolo in Calabria ...

SUPPLEMENTI:  CalabriaLiving.it

Premio “Merini”, arriva l’adesione di Michele Affidato

Questo post è stato letto 148 volte!

Share Button

Accogliendo l’appello lanciato nei giorni scorsi da Vincenzo Ursini, il noto orafo crotonese Michele Affidato ha deciso di realizzare gratuitamente le targhe di argento che l’Accademia dei Bronzi assegnerà ai vincitori della seconda edizione del Premio di Poesia Alda Merini.

Il Maestro crotonese, noto per le sue belle creazioni d’arte sacra, ma anche per aver realizzato tantissimi premi per manifestazioni canore e televisive di successo, ultime delle quali il Festival di Sanremo, nel complimentarsi con Ursini per aver realizzato una manifestazione di così grande valenza culturale, ha dato, quindi, la sua disponibilità, “perchè – ha detto – è giusto che una iniziativa del genere rimanga in Calabria”.

“L’adesione di Michele Affidato – ha commentato Ursini – è la testimonianza tangibile di una Calabria sana che supera steccati e barriere economiche e che ben comprende quanto sia oggi necessario “fare rete” anche nel settore culturale, soprattutto quando le istituzioni preposte sono totalmente insensibili; una Calabria che lavora e produce nel segno dell’onestà e della condivisione di valori assoluti, quali l’amicizia, la fratellanza e il senso di appartenenza caratteristico delle regioni del Sud. Al Maestro Affidato un sincero grazie, quindi, da parte di tutta l’Accademia dei Bronzi, ma soprattutto da parte di quei poeti che continuano ad aderire con grande entusiasmo alle nostre iniziative”.

Tale notizia è stata accolta con gioia anche da tantissime persone che nei giorni scorsi, attraverso Fb, avevano manifestato la loro vicinanza all’Accademia dei Bronzi.

“E’ una notizia eccezionale! – scrive Elena Verzì di Borgia – Ma non c’era da stupirsi, perché il premio Alda Merini merita questi consensi”.

“Una iniziativa straordinaria per serietà serietà e trasparenza – sottolinea poi Angelina Russo - condotta da Ursini con grande professionalità”.

“L’adesione di Michele Affidato, dopo quella del Presidente della Repubblica – sottolinea invece Maria Pia Furina (Soverato) – ha un valore morale altissimo e testimonia quanto siano ormai seguite a livello nazionale le iniziative di Vincenzo Ursini. Siamo in presenza di una persona davvero speciale che ha avuto il coraggio di “investire” sugli autori meritevoli, anche sconosciuti, senza mai farsi condizionare da fattori esterni. Credo sia questo il motivo di tanto meritato successo”.

Altre condivisioni sono arrivate da Valentina Meloni, Emanuela Riva, Monica Nannicini, Marianna Guerrieri, Emanuela Bonetti, Patrizia Ferraro, Aiello Concetta, Angela Barbieri, Angela Petriccione, Lidia Filippi, Alessio Carlini, Kiara Mancuso, Panciullo Dora Pascucci Antonio, Lucia Merola, Virdò Domenico, Ersilia Imbò, Rosalba Di Vona, Anna Benone, Enza Lepore, Giovanna Mangano, Carlè d. de Falco, Rodolfo Brogna, Anna Carella, Nicola D’amato, Annamaria Daniela Pellegrino, Sofya Di Stefano, Cristian Sotgiu, Teresa Sonnante, Novara Marianna, Maria Concetta Giorgi, Carmen Biella.

“Questo premio – scrive Narratrice Autrice a proposito del concorso – risplende della luce di metalli preziosi, della luce di artisti e imprenditori di valore e della luce di “narratori” e poeti di egual valore: luci riflesse di una più luminescente delle alle altre, quella della poesia di Alda Merini”.

Molto significativo anche il commento di Diana Mayer Grego. “Grazie – scrive la poetessa a Vincenzo Ursini – di avermi resa partecipe di questo gruppo, dove non leggo di invidie, ma solidarietà e felicità, dove tutti gioiscono dei premi, incuranti di esserne vincitori”. “Nell’Accademia dei Bronzi – conclude, infine, Caterina Tagliani – troviamo davvero la Calabria migliore”.

Share Button

Potrebbero interessarti anche: